domenica 12 marzo 2017

COPIA E ORIGINALE

Mentre oggi al Lingotto parlava Matteo Renzi, a Roma un noto ministro del Pd (Orlando, che si contrappone all'ex segretario), dal teatro Eliseo ha ripetuto uno degli argomenti che in queste occasioni vanno per la maggiore.
... E insomma, volendo far capire che la sinistra, se vuol tornare a vincere, deve ritornare alle origini, ha ripetuto un frase fatta che è bella quanto insulsa. Precisamente questa: "Tra la copia e l'originale, si preferisce l'originale".


Nulla di più sballato
, perché la gente - lo ha dimostrato il referendum costituzionale del 4 dicembre scorso - non sa neanche cosa vuole (la "ggente" dice che i politici sono troppi, che sono troppo pagati, ma poi vota per difendere poltrone in esubero e sperpero di soldi pubblici!).
... Inoltre: il popolino bue, non avendo ancora gli anticorpi per comprendere le insidie del web, è disposto a farsi infinocchiare dalle imitazioni, dalle ombre pallide, e dalle fotocopie del primo ciarlatano che passa. Meglio ancora se quel farabutto urla, scoreggia, rutta, bestemmia, e racconta frottole (che però, qui sta il trucco, sono divertenti!).

Al ministro Orlando dedico il video qui sotto. E' la parodia di "Occidentali's Karma". Il brano originale voleva ironizzare sulla confusione che c'è sotto il cielo (in particolare al caos che c'è nei paesi democratici, dove la libertà internettaria ha dato alla testa), E la copia della canzone, invece (che probabilmente voleva solo far sorridere), è riuscita ahimé a buttare tutto in vacca.
... Già, ma risultando simpatica - senza volerlo, putroppo! - anche a chi ha semplicemente e qualunquisticamente qualche pregiudizio per la musica di San Remo (o, ben più inquietante, la buffonata risulta piacevole e tranquillizzante a chi detesta il "politicamente corretto", a chi non apprezza i diritti civili, e a tutti quei prepotenti che in genere non conoscono il rispetto e la buona educazione).